logo territorio europa

PON SCUOLA, AVVISO PUBBLICO PER IL POTENZIAMENTO DELLA CITTADINANZA EUROPEA

Scadenza bando: 2017, Dalle ore 10.00 del giorno 31 marzo 2017 alle ore 15.00 del giorno 26 maggio 2017. PROROGATO AL 15 GIUGNO 2017

Nome del bando

AVVISO PUBBLICO PER IL POTENZIAMENTO DELLA CITTADINANZA EUROPEA

 Scadenza

 dalle ore 10.00 del giorno 31 marzo 2017 alle ore 15.00 del giorno 26 maggio 2017. PROROGATO AL 15 GIUGNO 2017

 Finanziatore

MIUR: PON 2014-2020 FSE-FESR “PER LA SCUOLA – COMPETENZE E AMBIENTI PER L’APPRENDIMENTO”.

Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE)

Obiettivo Specifico 10.2 – Azione 10.2.3- Sotto Azione 10.2.3B e Sotto Azione 10.2.3C

Chi può partecipare

Sono ammesse a partecipare le istituzioni scolastiche statali secondarie di primo e secondo grado

Destinatari del presente Avviso:

– relativamente alla sotto azione 10.2.3B sono le studentesse e gli studenti – minimo 15 – delle istituzioni scolastiche statali secondarie di primo e di secondo grado frequentanti gli ultimi 2 anni della scuola secondaria di primo grado ovvero gli ultimi 3 anni della scuola secondaria di secondo grado.

– relativamente alla sotto azione 10.2.3C sono le studentesse e gli studenti – massimo 15 – delle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado frequentanti gli ultimi 3 anni della scuola, che abbiano raggiunto una formazione linguistica di livello B1 (certificato e riconosciuto a livello internazionale)

 Azioni finanziabili

10.2.3B  Azione Potenziamento linguistico e CLIL

10.2.3C Azione Mobilità transnazionale

L’avviso punta a rafforzare le conoscenze di studentesse e studenti riguardo l’idea di Cittadinanza europea, per permettere loro di prendere parte al dibattito sull’idea di Europa e di Unione Europea e fornire la possibilità di costruire il futuro in cui vogliono vivere.

Le proposte progettuali possono essere di due tipi in relazione alle sotto azioni  che possono essere realizzate autonomamente o possono essere considerate una propedeutica all’altra. I progetti relativi ad entrambe le sotto azioni dovranno essere avviati previa attuazione di un modulo obbligatorio e propedeutico sulla Cittadinanza europea della durata di 30 ore.

In particolare le sotto Azioni prevedono:

  • 2.3B  percorsi didattici e formativi presso le istituzioni scolastiche finalizzati a contribuire alla costruzione dell’identità europea attraverso il potenziamento dell’apprendimento linguistico con esperti madrelingua. Prevede la possibilità di proporre fino ad un massimo di due moduli di potenziamento di “lingue e civiltà” dei paesi europei (Language and Civilization), anche in modalità CLIL, ognuno di 60 ore finalizzati a comprendere e approfondire il contenuto e i diritti connessi alla cittadinanza europea e anche a conseguire un livello di apprendimento ulteriore rispetto a quello posseduto dalle studentesse e dagli studenti al momento dell’avvio dei corsi.
  • 2.3C percorsi didattici che prevedono esperienze di scambio e di mobilità all’estero, aperti alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. In attuazione dei principi di internazionalizzazione dei sistemi educativi, i percorsi formativi intendono contestualizzare il contenuto e i diritti connessi alla cittadinanza europea.

I progetti possono prevedere momenti di restituzione, a scuola e sul territorio, sia del percorso formativo sia del percorso di scambio. In questa fase è fondamentale enfatizzare la dimensione di coinvolgimento territoriale, dando alle studentesse e agli studenti il ruolo di “promotori” di dibattito pubblico a partire dalle stesse domande discusse in classe.

Stanziamento totale del bando

80 milioni di euro

 Contributo massimo per progetto

 Ciascuna proposta progettuale delle scuole non può superare i seguenti massimali di progetto:

– Azione 10.2.3B

  1. Potenziamento linguistico

Euro 11.00,00 (1 modulo)

Euro 22.000,00 (2 moduli)

  1. Competenze di cittadinanza Europea Euro 6.000,00 (1 modulo obbligatorio)

Azione 10.2.3C

  1. Mobilità trasnazionale Euro 45.000,00 (1 modulo)
  2. Competenze di cittadinanza Europea Euro 6.000,00 (1 modulo obbligatorio)

Condizioni di partecipazione

Ogni istituzione scolastica può presentare un progetto, con massimo due moduli, per la sotto azione 10.2.3B e un progetto con un unico modulo per la sotto azione 10.2.3C. Entrambi le sotto azioni e i tipi di intervento prevedono un previo approfondimento delle tematiche legate alla cittadinanza europea (da attuarsi mediante specifico modulo da svolgersi presso la propria sede).

 Per approfondire guarda il bando e la modulistica

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2018 © Territorio Europa è un progetto Cesv - Centro Servizi per il Volontariato del Lazio
Site by 3Nastri | Privacy Policy