logo territorio europa

PIANI D’INTERVENTO REGIONALI PER L’INTEGRAZIONE DI CITTADINI DI PAESI TERZI

Scadenza bando: ore 16:00 del 20 luglio 2016

Fonte di finanziamento
Programma UE FAMI 2014-2020 fondo asilo, migrazione e integrazione

Ente gestore
Ministero del Lavoro e Politiche Sociali

Azioni ammissibili

Al’interno del Programma UE FAMI sono ammissibili 4 diverse azioni. Ciascuna azione potrà prevedere una serie di attività:

1- Qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali, anche attraverso azioni di contrasto alla dispersione scolastica;

  • rafforzamento della lingua italiana e percorsi di sensibilizzazione ai temi dell’integrazione
  • prevenzione dell’insuccesso e del ritardo scolastico
  • recupero della dispersione e dell’abbandono scolastico all’interno di percorsi di formazione scolastica e professionale
  • coinvolgimento attivo delle famiglie di migranti alla vita scolastica
  • valorizzazione dell’identità culturale e delle esperienze di peer education attraverso il coinvolgimento delle seconde generazioni
  • sviluppare/rafforzare le reti tra gli Istituti Scolastici ed a istituire sportelli e punti di riferimento anche attraverso mediatori culturali
  • rafforzamento delle attività e dei servizi di orientamento a sostegno del percorso scolastico e nella fase di transizione all’istruzione superiore e al mondo del lavoro
  • partenariati didattici e scambi culturali internazionali.

2- Promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione

  • azioni di governance multilivello atte a favorire l’innovazione dei processi organizzativi dei servizi attraverso un approccio integrato alla pianificazione degli interventi (es. sperimentazione di un modello di presa in carico integrata)
  • processi di collegamento delle reti territoriali costituite dai servizi di assistenza sociali e sanitari, per il lavoro, dell’istruzione e della formazione, dell’accoglienza e delle anagrafi attraverso la creazione di punti unici di accesso
  • migliorare l’offerta di servizi ai migranti, attraverso servizi informativi, di mediazione linguistica culturale, di orientamento, etc
  • processi di monitoraggio dei servizi attivati
  • semplificazione delle informative/comunicazioni relative ai servizi attivi sul territorio (per es. modulistica multilingua, semplificazione di terminologie amministrative e sanitarie).

3- Servizi di informazione qualificata, attraverso canali regionali e territoriali di comunicazione

  • consolidamento di canali di comunicazione integrati fra amministrazioni centrali, regionali e locali attraverso lo strumento del Portale Integrazione Migranti quale punto di raccordo nazionale di informazioni e diffusione di esperienze virtuose realizzate a livello territoriale.

4- Promozione della partecipazione attiva dei migranti alla vita economica, sociale e culturale, anche attraverso la valorizzazione delle associazioni.

  • promozione della partecipazione attiva e diretta dei cittadini stranieri e delle loro associazioni quali agenti di inclusione e mediazione sociale
  • pianificazione di politiche di integrazione attraverso il coinvolgimento delle associazioni di migranti
  • supportare la costituzione di nuove associazioni anche attraverso il coinvolgimento di enti iscritti a registri di natura pubblica

 

Bisogna presentare un unico piano d’intervento regionale che dovrà articolarsi in proposte progettuali distinte per ciascuna delle 4 azioni ammissibili (ma si può scegliere di partecipare anche solo ad alcune delle azioni).

Destinatari deI progetti del Programma UE FAMI

  • Azione 01: alunni cittadini dei paesi terzi e giovani fino a 25 anni con un background migratorio
  • Azione 02: cittadini di paesi terzi
  • Azione 03: cittadini di paesi terzi, istituzioni, terzo settore
  • Azione 04: cittadini di paesi terzi e associazioni di migranti

 

Soggetti proponenti

Regioni e Province Autonome

Queste agiranno come capofila e dovranno presentare proposte progettuali elaborate attraverso un percorso di co-progettazione. Per coinvolgere partner privati no profit serviranno procedure di evidenza pubblica

Partner

Sono ammessi a partecipare come partner:

  1. a) Enti locali, loro unioni e consorzi,
  2. b) Istituti scolastici (partner obbligatorio per azione 01)
  3. c) Università, ovvero, singoli Dipartimenti Universitari
  4. d) Istituti di Ricerca
  5. e) Organismi e organizzazioni internazionali o intergovernativi
  6. f) Enti e Società regionali strumentali operanti nel settore di riferimento
  7. g) Organismi di diritto privato senza fini di lucro, Fondazioni, Associazioni e Onlus, operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso, ivi compresi gli enti e le associazioni iscritti al Registro di cui all’art. 42 del T.U. in materia di immigrazione
  8. h) Società Cooperative e Società Consortili operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso
  9. i) Organismi accreditati dalle singole Regioni/Province autonome per lo svolgimento di attività di formazione professionale e servizi al lavoro
  10. j) Operatori pubblici e privati accreditati dalle singole Regioni per lo svolgimento di servizi al lavoro ai sensi del d.lgs. 276/2003
  11. k) Patronati
  12. l) Istituti previdenziali
  13. m) Aziende sanitarie
  14. k) consigli territoriali per l’immigrazione

Per l’azione 01 è obbligatoria l’adesione dell’Ufficio Scolastico Regionale.

Risorse complessive

31 milioni di euro, così suddivisi:

  • 13 milioni per azione 01
  • 13 milioni per azione 02
  • 2 milioni per azione 03
  • 3 milioni per azione 04

Finanziamento per singoli progetti

Per quanto riguarda la regione Lazio: euro 2.978.000, così suddivisi:

  • azione 01 euro 1.119.000
  • azione 02 euro 1.205.000
  • azione 03 euro 148.000
  • azione 04 euro 506.000

Durata dei progetti

dalla comunicazione di avvenuto finanziamento fino al 31/3/2018

Link avviso

http://www.interno.gov.it/sites/default/files/avviso_fami_15_04_2016.pdf

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2015-2018 © Territorio Europa è un progetto Cesv - Centro Servizi per il Volontariato del Lazio
Site by 3Nastri | Privacy Policy