logo territorio europa

“MESTIERI” Work experience e valorizzazione delle imprese artigiane e recupero dei mestieri tradizionali del Lazio

Scadenza bando: Questo bando prevede diverse scadenze, guarda il dettaglio nel testo.

Titolo completo: “MESTIERI” Work experience e sperimentazione di strumenti e metodologie per la valorizzazione delle imprese artigiane ed il recupero dei mestieri tradizionali del Lazio.

Fonte di finanziamento: bando FSE 2014-2020. 

Scadenze:
prima scadenza: dalle ore 9 del 12 febbraio 2016 alle ore 17 del 26 febbraio 2016;
seconda scadenza: dalle ore 9 del 10 febbraio 2017 alle ore 17 del 24 febbraio 2017;
terza scadenza: dalle ore 9 del 9 febbraio 2018 alle ore 17 del 23 febbraio 2018.

 Azioni
L’avviso è articolato in 3 Linee da sviluppare in forma integrata. Ciascun proponente (in forma singola o associata) può presentare massimo tre proposte progettuali plurilinea per ciascuna scadenza.

Linea 1 Percorsi formativi integrati rivolti a giovani ed adulti disoccupati e inoccupati, caratterizzati da formazione in aula, stage formativo presso imprese artigiane e PMI produttive e attività di consulenza individualizzata (accompagnamento in uscita);

  1. a) Formazione in aula. Minimo di 13 allievi ed un massimo di 18, per un numero di ore compreso tra un minimo di 100 ed un massimo di 200.
  2. b) Stage formativo. Dovrà realizzarsi presso botteghe o imprese artigiane indicate dall’organismo formativo, con affiancamento di idoneo personale dell’impresa o sotto la guida diretta di un artigiano con almeno 5 anni di esperienza lavorativa. La durata dello stage formativo dovrà essere pari almeno a 120 ore fino a un massimo di 360.
  3. c) Accompagnamento in uscita. Attività di consulenza individualizzata, della durata ricompresa fra un minimo di 15 ore ed un massino di 20 ore per allievo, finalizzata a favorire l’inserimento professionale e la creazione di impresa dei formati.

Il percorso formativo dovrà riferirsi ad un profilo professionale presente all’intero del repertorio regionale e consultabile sul sito  http://www.regione.lazio.it/rl_formazione

Destinatari: disoccupati e inoccupati giovani e adulti

Linea 2Azioni formative destinate ai titolari di imprese artigiane, comprensive di formazione in aula o individuale e moduli specifici che prevedono l’impiego di metodologie formative innovative (tecniche di coaching, coworking, Fablab, ecc.);

I percorsi formativi dovranno avere una durata pari almeno a 40 ore fino a un massimo di 50. Nel caso di formazione collettiva, dovranno prevedere da 13 a 18 allievi, da individuarsi coerentemente con le finalità e i contenuti del percorso formativo. Gli interventi di coaching/mentoring dovranno prevedere un numero minimo di 3 partecipanti.

Destinatari
titolari delle imprese artigiane e PMI produttive.

Linea 3Percorsi formativi rivolti a giovani ed adulti disoccupati e inoccupati per il conseguimento del titolo di qualifica professionale.

  1. Formazione in aula. Minimo di 13 allievi ed un massimo di 18, per un numero di ore compreso tra un minimo di 350 ed un massimo di 560.
  2. Stage formativo. Dovrà realizzarsi presso imprese artigiane indicate dall’organismo formativo, con affiancamento di idoneo personale dell’impresa o sotto la guida diretta di un artigiano con almeno 5 anni di esperienza lavorativa. La durata dello stage formativo dovrà essere pari almeno a 150 ore fino a un massimo di 240.
  3. Accompagnamento in uscita. Attività di consulenza individualizzata, della durata ricompresa fra un minimo di 15 ore ed un massino di 20 ore per allievo, finalizzata a favorire l’inserimento professionale e la creazione di impresa dei formati.

Il percorso formativo dovrà riferirsi ad un profilo professionale previsto all’interno del repertorio regionale, consultabile sul sito http://www.regione.lazio.it/rl_formazione.

Destinatari
disoccupati e inoccupati giovani e adulti.

Le Linee di intervento sono fortemente interconnesse e richiedono una programmazione integrata. In particolare i destinatari delle Linea 2, ovvero gli artigiani, dovranno essere parte attiva del processo di formazione in senso ampio dei destinatari delle Linee 1 e 3.

I progetti potranno pertanto essere articolati sulla base delle seguenti combinazioni tra le linee di attività:
– Linea 1+ Linea 2 (formazione individuale);
– Linea 1+ Linea 2 (formazione collettiva);
– Linea 3 + Linea 2 (formazione individuale);
– Linea 3 + Linea 2 (formazione collettiva);
– Linea 1+ Linea 2 (formazione individuale) + Linea 3;
– Linea 1+ Linea 2 (formazione collettiva) + Linea 3.

 Soggetti proponenti

I progetti possono essere presentati da operatori della formazione già accreditati o che hanno presentato domanda di accreditamento entro la data di scadenza per la presentazione del progetto ai sensi della normativa regionale vigente per l’Obbligo formativo e/o per la Formazione Continua e/o per la Formazione Superiore. Nel caso di operatore non accreditato, questo dovrà essere effettivamente accreditato al più tardi al momento dell’avvio delle attività, pena la revoca del finanziamento concesso.

I soggetti proponenti, all’atto della presentazione della domanda, devono individuare l’impresa artigiana presso la quale verranno svolti i periodi di stage, al fine di assicurare, già in fase di progettazione dell’intervento, un maggior legame tra la fase formativa in aula e il training on the job. Pertanto, a pena di esclusione, occorrerà allegare al formulario le adesioni delle strutture, che dovranno essere presentate in un numero sufficiente ad assicurare la fase di stage per tutti gli allievi formati.

Costi ammissibili e risorse finanziarie

L’importo totale previsto per ciascuna annualità (2016-2017-2018-2019) è ripartito tra le tre linee nel seguente modo:

Il costo massimo ammissibile per ciascuna linea è:
Linea 1 – Percorsi formativi rivolti a giovani ed adulti disoccupati e inoccupati, € 89.500,00 compresa l’indennità di frequenza;
Linea 2 – Azioni formative destinate ai titolari delle botteghe o imprese artigiane, € 110.000,00;
Linea 3 – Percorsi formativi rivolti a giovani ed adulti disoccupati e inoccupati per il conseguimento del titolo di qualifica professionale, € 139.200,00 compresa l’indennità di frequenza.

 L’avviso si attua attraverso lo strumento di semplificazione dei costi riferito al tasso forfettario sino al 40% delle spese dirette di personale ammissibili conformemente all’art. 14, par. 2, del Regolamento (UE) n. 1304/2013.

Il costo complessivo di ogni progetto è il risultato della somma dei costi diretti previsti per le risorse umane e di tutti gli altri costi, comprese le indennità di partecipazione versate ai partecipanti (aula, stage, accompagnamento in uscita, esame). L’ammontare di questi ultimi non può essere superiore al 40% del costo delle risorse umane.

I costi ammissibili, quindi, sono rappresentati dalle voci di costo rientranti nella classificazione dei costi diretti del personale contenuta nella Determina Dirigenziale n. B06163 del 17/09/2012:

A.1 Risorse umane interne (ad esempio, docenti, codocenti tutor, personale amministrativo e ausiliario, progettista);

A.2 Risorse umane esterne (ad esempio, docenti, codocenti tutor, personale amministrativo e ausiliario, progettista);

A.4 Altro (altre spese relative alle risorse umane direttamente riferibili all’operazione quali ad esempio al tutor di impresa).

Gli ulteriori costi ammissibili sono rappresentati dall’importo pari ad un tasso forfettario del 40% delle spese dirette del personale, che ricomprende l’importo corrispondente all’indennità di partecipazione (pari a € 10 giornata ad allievo, per giornate di durata pari a 6 ore).

Ai fini dell’ammissibilità delle spese e quindi anche del calcolo dell’importo forfettario riconoscibile a consuntivo, tutte le spese dirette riferite al personale devono essere supportate da analitici e idonei giustificativi di spesa.

 Tempi di realizzazione dei progetti
I progetti approvati dovranno essere realizzati entro la data prevista nella proposta progettuale.

Tempistica di approvazione dei progetti
Di norma entro 40 giorni dalla data ultima di presentazione.

Modalità di presentazione
Esclusivamente attraverso procedura telematica sul sito web della Regione http://www.regione.lazio.it/sigem.

Link utili: http://www.regione.lazio.it/rl_formazione/?vw=evidenzaDettaglio&id=25

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2018 © Territorio Europa è un progetto Cesv - Centro Servizi per il Volontariato del Lazio
Site by 3Nastri | Privacy Policy